CANCRO

22 Giugno - 22 Luglio

IL SEGNO DEL CANCRO

Governato dall’elemento acqua, con questo segno entriamo nella stagione estiva che prevede la maturazione dei frutti. L’energia di questo periodo è calda, accogliente e nutriente, morbida e avvolgente; richiama la crescita per fasi graduali, la ciclicità.

Il segno del Cancro è collegato all'archetipo dell'Angelo Custode, che simboleggia l’amore incondizionato e la protezione; la sua simbologia riconduce a valori materni e femminili, e trova infatti il proprio domicilio nella Luna che infonde dolcezza, ma anche una certa passività. L’esaltazione di Venere dona tendenze fortemente edonistiche. Nel Cancro c'è tutta la sensibilità e la forza, l'autorevolezza e l'importanza della figura materna, insostituibile base di ogni cosa e sicuro punto di riferimento affettivo. 

Il segno del Cancro è gentile, accogliente, sensibile ed emotivo, affettuoso e premuroso, ha bisogno di sicurezza e protezione e sa donarli senza difficoltà; i nati sotto questo segno amano infatti sentirsi protetti e sentono forti i valori della casa e della famiglia, nei quali cercano rifugio e di cui proteggono fortemente l’intimità.

Il Cancro è particolarmente sensibile alle sofferenze altrui e può diventare emotivamente vulnerabile; potrebbe inoltre cedere un po’ troppo alla pigrizia, a indulgere nelle comodità, al non dover far troppa fatica lasciando le cose come stanno. Nei periodi negativi possono arrivare ad isolarsi nella loro corazza come arma di difesa o a diventare irascibili.

Come il granchio ha un’andatura trasversale, così i nati sotto il segno del Cancro sono morbosamente attaccati al passato ed ai ricordi e non amano procedere verso il futuro; talvolta possono trasformarsi in persone estremamente malinconiche.

MALA PER IL CANCRO

Per i nativi del Cancro la sensibilità è il punto forte, ma può facilmente diventare anche il punto debole qualora l'altalena emotiva prenda il sopravvento. La pietra di Luna aiuta a trovare l'equilibrio, a comprendere le emozioni e a migliorare l'innata vulnerabilità dei Cancro.
L'avversione ai cambiamenti è tipica di questo segno, ma la pietra di Luna incoraggia a esplorare nuove opportunità, rendendo la vita più vibrante senza compromettere l'amata routine. Oltre a portare pace e serenità, questa pietra porta fortuna e attira tutto ciò di cui ha bisogno chi la indossa.
E c'è di più! La pietra di Luna, con le sue radici sacre in India, è un simbolo di speranza e purezza di spirito. Legata alla Luna e alla notte, accompagna con amore nei viaggi nell'inconscio e nella chiaroveggenza.

Il meru è costituito da una DZI a 3 Occhi, un tesoro del Buddismo tibetano che rappresenta benedizioni nel corpo, cuore e mente. Questo DZI aiuta a superare i conflitti familiari ed attira abbondanza da ogni punto di vista: corpo (buona salute), nel cuore (buone relazioni) e nella mente (benessere materiale/fortuna). Gli occhi del Buddha guideranno verso felicità, onore e longevità.

Sia che il Cancro sia alla ricerca di equilibrio emotivo, prosperità o connessione spirituale, questo mala è un amuleto completo per navigare attraverso la complessità della vita, superando l'odio e la stupidità, abbracciando l'equilibrio, la saggezza e la prosperità.

Composto ed annodato interamente a mano con pietre naturali, non trattate o colorate.

Composizione: 108 pietre naturali da 8 mm, filo filo cerato ultra-resistente, acciaio.
Lunghezza: 110 cm (44 pollici) + pendente

LE PIETRE DEL CANCRO

LA PIETRA DEL CANCRO: LA PIETRA DI LUNA

La Luna rende il Segno del Cancro molto sensibile, ma anche estremamente lunatico: la Pietra di Luna aiuta a trovare l’equilibrio emozionale, ricordando anche che tutto fa parte di un ciclo, assistendo nel comprendere le emozioni ed i sentimenti e migliorando l'innata vulnerabilità del segno. Amanti della routine, i Cancro non apprezzano i cambiamenti ed il rischio che la loro vita potrebbe diventare troppo statica. La Pietra di Luna spinge ad aprirsi alle occasioni che la vita e l’Universo offrono, permettendogli di coglierle anche quando fossero inaspettate. Infine aiuta a non reagire in maniera esagerata agli stimoli emotivi e a sviluppare l’intelligenza emotiva.

IL TALISMANO DEL CANCRO: IL DIASPRO ROSSO

La missione spirituale del Cancro è prendersi cura degli altri in maniera disinteressata, come un vero Angelo Custode. Il diaspro rosso sostiene e supporta l’anima dei nati sotto questo segno nei periodi di stress, donando tranquillità, radicamento ed integrità e ricorda l’importanza di sostenersi a vicenda.

LE PIETRE CHE AIUTANO IL CANCRO: IL CALCEDONIO BIANCO

La natura compassionevole ed altruista del Cancro porta i nati sotto questo segno a a prendersi costantemente cura degli altri; il calcedonio bianco promuove la fratellanza e l’armonia di gruppo, ma evita che ci si possa ritrovare privi di energia per averne dedicata troppa agli altri. Insegnerà dunque come prendersi cura degli altri, incoraggiando ad essere indipendenti senza essere troppo presenti e protettivi.

LE PIETRE CHE AIUTANO IL CANCRO: LA LABRADORITE

La Labradorite, con i suoi riflessi cangianti, è associata all'acqua e ai suoi bagliori e, dato che è presente anche nelle rocce lunari, è legata proprio alla Luna, che a sua volta astrologicamente parlando ha il suo domicilio nel segno zodiacale del Cancro. Siamo, dunque, nel regno del subconscio dei sogni e delle illusioni, e soprattutto della femminilità. Indossare una Labradorite donerà ai nati sotto il segno del Cancro magnetismo e fascino personali, migliorando così considerevolmente le loro già forti arti di seduzione.

LE PIETRE CHE AIUTANO IL CANCRO: LA TORMALINA ROSA

Una delle maggiori sfide del segno del Cancro è lasciarsi il passato alle spalle e distaccarsi dalle persone: la tormalina rosa spinge alla rielaborazione del passato e a lasciare alle spalle fatti e persone che l’hanno segnato negativamente,  aiutando a gestire le emozioni ed evitando di portarsi tutto dentro e rischiare di avere un crollo emotivo.

FOCUS SULLA LABRADORITE PER IL CANCRO.  I nati sotto il segno del Cancro sono spesso morbosamente attaccati al passato ed ai ricordi e non amano procedere verso il futuro. Talvolta possono trasformarsi in persone estremamente pigre. La Labradorite è un potente alleato per ritrovare la gioia la spontaneità di progredire, risvegliando la curiosità e senso di avventura ed eliminando la noia e l'apatia.

Il segno del Cancro è molto ambizioso, anche se tendete a nasconderlo bene: questa pietra, detta anche “la pietra del successo”, lo supporterà nella realizzazione delle proprie ambizioni ed attirerà occasioni utili a sfruttare i talenti nascosti.

Ma attenzione perché questa pietra aumenta notevolmente la sensibilità la mutevolezza: non è dunque affatto una pietra di protezione per questo segno, né tantomeno di guarigione ed è perciò sconsigliato farne uso durante i periodi molto negativi, durante quali sarebbe meglio non indagare troppo l'inconscio.

LE PIETRE CHE AIUTANO IL CANCRO: LA RODONITE

Nel caso in cui il rapporto con il partner non vada come sperato e si giunga ad una rottura, la rodonite aiuterà a perdonare e a dimenticare, spingendo a riprendere le emozioni che il Cancro ha proiettato sul partner e riacquisire così la stabilità emotiva. La rodonite ha inoltre la capacità di guarire le cicatrici emotive del passato.

LE PIETRE CHE AIUTANO IL CANCRO: LA PIETRA DEL SOLE

Vulnerabili ed inclini a guardare al passato, una grande sfida per i nati sotto questo segno è quella di lasciar andare e perdonare gli amori perduti o le persone che li hanno feriti. La pietra del sole li assisterà in questo difficile compito di liberazione.

LE PIETRE CHE AIUTANO IL CANCRO: LA CRISOCOLLA

L'ambiente domestico è di fondamentale importanza per i nativi del Cancro e la crisocolla aiuterà a mantenere le sue energie pulite in modo che rimanga un rifugio sicuro. Infondendo sicurezza e lenendo l'innata ipersensibilità del Cancro, questa pietra può lenire la fatica di un cambio di casa.

PIETRE DA USARE CON CAUTELA PER IL CANCRO

Sebbene molti cristalli curativi portino prosperità e amore nella vita dei nativi del segno, ce n’è uno che non lo fa e quindi dovrebbe essere evitato: lo zaffiro blu. Governato da Saturno, che è un nemico della Luna (il pianeta dominante del Cancro) questo magnifico cristallo è decisamente da evitare poiché non è in grado di portare risultati fortunati ad un Cancro. Alcuni potrebbero suggerire di evitare anche l'ossidiana nera, poiché potrebbe amplificare le emozioni intense dei Cancro, anche se per la mia esperienza in alcune circostanze potrebbe invece avere dei benefici importanti e non lo sconsiglierei a priori.

Il granato è spesso associato alla passione e all'energia, che potrebbero sembrare troppo intense per l'empatia e la sensibilità del Cancro. Parimenti il diaspro rosso, collegato alla forza e al coraggio, potrebbe risultare troppo aggressivo per il Cancro, noto per la sua gentilezza. Va detto però che il diaspro rosso in molti casi può invece sostenere e supportare l’anima dei nati sotto questo segno nei periodi di stress, donando tranquillità, radicamento ed integrità e ricordando l’importanza di sostenersi a vicenda e potendo costituire perciò un valido portafortuna per i nativi del segno.

La selenite è simbolo di chiarezza e alla razionalità, che potrebbero sembrare troppo distanti dalla natura emotiva del Cancro e per questo questo cristallo va utilizzato con cautela, anche se è associato alla Luna, pianeta dominante del segno.

Infine occorrerà usare con cautela anche il quarzo rosa; questo cristallo è legato all'amore e alla compassione, ma potrebbe risultare troppo aperto e rendere troppo vulnerabile un Cancro, che spesso ha invece l'esigenza di proteggere le sue emozioni.

E’ importante ricordare che queste associazioni sono basate su credenze esoteriche (ed anche esperienza), ma non hanno una base scientifica. La scelta delle pietre dovrebbe sempre essere personale e guidata dalle preferenze individuali e dall’intuizione. L'elenco di qui sopra è esclusivamente indicativo e generale: se ti senti molto attratto da una di queste pietre probabilmente è perché può comunque aiutarti.

RITUALE DI COMPLEANNO DEL CANCRO

Foto: Alessandro Cremona, Yogini: Yamini

Per il tuo compleanno, metti il tuo mala in pietra di luna, calcite bianca o labradorite sotto l'acqua corrente o vicino ad una drusa di ametista per pulirlo e purificarlo.

Siediti in silenzio in una posizione comoda tenendo il tuo mala nella mano destra e porta la tua attenzione in profondità in te stesso, trova il tuo centro calmo e silenzioso.

Ora porta il tuo mala sopra il plesso solare ed immagina una bolla di energia calda che si irradia dal cristallo per circondare tutto il tuo corpo. Senti l'energia che emerge dalle pietre ed assorbe tutte le emozioni negative relative al passato, purificando il tuo centro.

Appoggia il tuo mala difronte a te.  Immagina ora che dal tuo centro emerga una luce che ti avvolge e forma uno scudo protettivo e pieno di energia che accende la tua creatività e il potere di manifestazione. 

Immagina tutto ciò che desideri per te stesso che scorre nel prossimo anno della tua vita. 

Quando sei pronto, riporta la tua attenzione nella stanza. 

Ripeti il processo di purificazione e successivamente, con la prima luna crescente (o piena) dopo il tuo compleanno, ricarica l'energia del tuo mala ponendolo sotto la luce della luna per qualche ora. Anche per tutta la notte andrà benissimo, ma attento che non riceva i raggi del sole.

Posiziona il tuo mala dove lo vedrai spesso quando non lo usi.

GRAZIE PER IL TUO INTERESSE, SE LO DESIDERI PUOI ISCRIVERTI ALLA NEWSLETTER