CAPRICORNO

22 dicembre - 19 gennaio

Il segno del Capricorno

Il Capricorno inaugura la stagione invernale con il Solstizio d’Inverno, il giorno più corto dell’anno. Il freddo e buio Saturno, Signore del Karma e simbolo del dio Chronos, dio greco del tempo, è il governatore del segno; il pianeta della rinuncia, della morte, della vecchiaia, rappresenta la fredda ragione e gli obiettivi professionali, la legge, l’ordine e la disciplina,

Ma Saturno non è solo il Grande Malefico: durante i Saturnali romani, i giorni di festa dedicati a Saturno, l’odine sociale era sovvertito e tutti gli uomini erano uguali e fratelli e non dovevano lavorare, ma potevano dedicarsi alla natura, al gioco, alle arti ed all’amore prima delle festa del 25 dicembre (Dies Natalis Solis Invicti), momento in cui le giornate ritornavano ad allungarsi e la luce tornava a vincere sulle tenebre. Il “nostro” Natale sembra unisca tre feste romane: e i Saturnali, il Sol Invictus ed anche i Sigillaria (festa dedicata ai bambini, e caratterizzata dallo scambio di doni), e si festeggia nella stagione del Capricorno, che contiene in sé quindi anche la consapevolezza che il ciclo si riprenderà e porterà successo, abbondanza e ricchezza.

L'immagine del Capricorno rappresenta una creatura mitologica, per metà capra e per metà pesce, simbolo di ascesi verso la vetta della montagna, elevazione e purificazione dalle profondità dell'inconscio personale e collettivo.

L’archetipo del Capricorno è l’orfano, che simboleggia la tenacia e si attiva ogni volta che ci sentiamo traditi o abbandonati, invitandoci a sopportare con pazienza e a muoverci in autonomia, con grande tenacia e senso pratico per difendere noi stessi ed andare avanti. Il Capricorno infatti non si arrende mai potendo contare sulla sua forza e disciplina interiore e ben sapendo che “homo faber fortunae suae”: determinazione, strategia ed ambizione lo porteranno a raggiungere i propri traguardi, non certo la fortuna (o, peggio, l’aiuto di qualcuno, nemmeno dei propri genitori!).

Per l’ambizioso Capricorno in realtà l’importante è fare le cose con uno scopo, o quantomeno una direzione, ben precisi e preferibilmente di lungo periodo, con logica, strategia, pazienza e prudenza. Essenziale, sobrio, ponderato, non ama perdere tempo o che gli si faccia perdere tempo. Pertanto lavora con efficienza massima, attento ai risultati e a non sprecare risorse. Non bada troppo ai dettagli superficiali e non si perde in fronzoli: in fondo deve trascorrere indenne il periodo più difficile dell’anno e la fase di chiusura e raccoglimento è necessaria per garantire la rinascita!

In ogni caso il Capricorno non pone mai l’attenzione su di sé: se si vanta di qualcosa, lo fa dei propri risultati. Il Capricorno può essere tacciato di avarizia, caratteristica che comunque tende ad avere, ma in realtà egli spesso preferisce fare qualcosa per gli altri, più che donare. Parallelamente, ha un suo particolare senso della lealtà: se è costretto a scavalcare un individuo per raggiungere un obiettivo, lo farà senza remore, ma a carte scoperte, senza sotterfugi o menzogne.

La psicologia dei Capricorno sembrerebbe molto semplice da interpretare: lavoro, rispetto delle regole, riflessione ed autocontrollo… tuttavia, nonostante la loro natura inflessibile ed inamovibile sono anche dotati di un forte senso dell’umorismo, pur mostrando spesso una certa introversione e riservatezza ed anche una tendenza al pessimismo e chiusura che li portano a risultare freddi e diffidenti verso il prossimo. Le persone del Capricorno vengono spesso considerate solitarie e incapaci di godere dei piaceri della vita. In realtà, hanno buon gusto e un fine palato, nonché un ottimo senso dell’eleganza: quello che trae in inganno è che, il più delle volte, vogliono godere di questi piaceri in solitudine. Il rischio è però di abituarsi alla rinuncia e alla privazione, di perdere la speranza e diventare arido, freddo, cinico e diffidente anche perché il Capricorno, non amando molto la compagnia e preferendo ritirarsi in solitudine, e soprattutto non esporsi emotivamente affettivamente, rischia di perdere il contatto con gli altri, rischiando così di chiudersi troppo al mondo.

LA PIETRA DEL CAPRICORNO: L’ONICE NERA

L’onice nera fornisce l’autorità che i nati sotto il segno del Capricorno ricercano costantemente e spinge a diventare padroni del proprio destino; rinforza la sicurezza in sé stessi ed aiuta a rimanere centrati nei periodi di stress fisico e mentale. L’apparente egoista ed avaro Capricorno sente invece il profondo bisogno di aiutare gli altri sfruttando le propria capacità di organizzare, vedere oltre e riconoscere ciò che va fatto e a prendere sagge decisioni, capacità amplificate dall’onice nera.

Attenzione però perché l’onice nera è una pietra austera che dunque va a rinforzare il rigoroso carattere del Capricorno ma, aumentando la serietà e l’autocontrollo, rischia di “appesantirlo” ulteriormente.

LA PIETRA DEL CAPRICORNO: IL GRANATO

Per compensare il rigore e la serietà dei Capricorno può essere di grande aiuto il granato che dona vitalità ed insegna a vivere con maggiore leggerezza e passione. Questa pietra sviluppa le doti di leader e l’innata autorità del segno ed incoraggia tutta la forza e la volontà necessarie per combattere le avversità e raggiungere il successo desiderato, cosa molto cara ai nati sotto questo segno.

Il granato ispira l’amore e la devozione che i Capricorno cercano in un partner e incoraggia l’impegno e la fedeltà (potrebbe diventare un perfetto anello di fidanzamento). Inoltre auto liberare dalle inibizioni in modo da potenziare la già forte (quanto insospettabile) libido del segno.

IL TALISMANO DEL CAPRICORNO: L’OSSIDIANA NERA

Il compito dei Capricorno è riscoprire e connettersi al proprio potere ed alla propria autorità interiori, ascoltando il proprio vero io. Il Capricorno è uno dei pochi segni a riuscire a gestire i “poteri oscuri” dell’ossidiana nera, pietra che lavora molto bene con questo segno assistendolo nel suo impegno di lavorare per il bene della società.

LE PIETRE CHE AIUTANO IL CAPRICORNO: LA LABRADORITE

La labradorite, “La pietra del successo”, non poteva che accompagnare i nati sotto il segno del Capricorno, essendo questo un argomento tanto caro ai Saturnini!

Il forte desiderio del segno de Capricorno è infatti arrivare alla cima, qualunque egli si sia prefissato, e si sente perfettamente a suo agio nell’avere compiti o doveri da portare a termine o nel farsi carico di responsabilità che siano correlate all’ottenimento del risultato desiderato. La labradorite riflette la luce del proprio essere profondo, nascosta dietro la maschera di rigidità che il Capricorno, e la mostra al mondo spingendolo così a vivere in maniera armoniosa con il suo senso del dovere e ad impiegare la forza di volontà per il bene comune.

LE PIETRE CHE AIUTANO IL CAPRICORNO: LA SELENITE

Quanto un Capricorno ha realizzato i propri sogni ed ambizioni, allora si mette solitamente in ascolto della propria parte spirituale: la selenite apre le porte dell’intuizione, guidando il percorso spirituale e facendo emergere la saggezza del carattere dei Capricorno e contemporaneamente lo ammorbidisce e lo rende più flessibile, allontanando lo dai sui schemi rigidi che talvolta lo spingono ad organizzare ogni attimo della propria vita perdendo la spontaneità. Inoltre la selenite elimina anche tutti quegli stati d’animo che influiscono negativamente nella vita di tutti i giorni impedendo l’energia di fluire liberamente.

LE PIETRE CHE AIUTANO IL CAPRICORNO: L’AMBRA

Grazie alla loro mente sviluppata, i principi e la capacità organizzativa, i Capricorno possono dedicarsi a qualsiasi attività commerciale, anche se molti nativi del Capricorno trovano un’occupazione tra le forze dell’ordine o al ministero.

L’ambra dona la grinta necessaria per riuscire in ciò che si desidera.

LE PIETRE CHE AIUTANO IL CAPRICORNO: LA FLUORITE

Quanto un Capricorno ha realizzato i propri sogni ed ambizioni, allora si mette solitamente in ascolto della propria parte spirituale: fissare una fluorite collegherà ai regni spirituali aiutando inoltre a vivere la spiritualità nella vita di tutti i giorni.

La fluorite aiuta a frenare la tendenza a giudicare dei Capricorno, utile specialmente quando si trova a dover decidere in maniera imparziale, ed anche a liberarsi delle idee, dei concetti e degli schemi mentali del passato, spingendo a riorganizzare le idee e aiutando ad assimilare più velocemente nuove informazioni.

LE PIETRE CHE AIUTANO IL CAPRICORNO: IL RUBINO

Il rubino attira ricchezza e status sociale (entrambi molto ricercati dal segno del Capricorno), senza però permettere che influenzino eccessivamente la propria vita, mostra la strada da seguire donando inoltre l’entusiasmo necessario per percorrerla.