LEONE

23 Luglio - 23 Agosto

Il segno del Leone

Segno maschile governato dal Sole, il suo elemento è il fuoco, a ben rappresentare la pienezza della stagione estiva, la vitalità nel suo massimo splendore, la raccolta dei frutti maturi, la soddisfazione, l’orgoglio della piena maturità ed il successo. Il suo archetipo è il Sovrano, simbolo del momento in cui, all’interno del viaggio dell’eroe, si prende in mano la piena responsabilità della propria vita.

La fierezza lo connota in maniera inconfondibile: l’ego del Leone è forte e tende ad eccellere in ogni circostanza e a porlo sempre al centro dell’attenzione. Segno del potere, della volontà, del rigore morale e della determinazione unite a gentilezza: dall’alto della sua regalità infatti il Leone si può permettersi di essere generoso, o addirittura magnanimo. Mai però sprecherà qualche risorsa, sopratutto la vita: tutto deve essere votato al più alto rendimento possibile. In questo senso il Leone è sempre alla ricerca del proprio ed altrui potenziale segreto per impegnarlo in modo produttivo. Il Leone è inoltre estremamente coraggioso, ma non prende mai rischi solo per il brivido che ne consegue: nella sua generosità, è, semplicemente, sempre pronto al sacrificio di sé, ma mai del suo “regno” per il quale ricerca sempre l’armonia, gestendo in maniera efficace i conflitti.

I nativi del segno infondono un senso di fiducia e spesso primeggiano e non amano vincere con troppa facilità in quanto preferiscono la conquista. Sono consapevoli del proprio valore ed amano essere apprezzati, il che li rende altamente suscettibili all’adulazione. Il grande orgoglio del Leone, il suo lato ottimista, fiducioso, integro ed onesto può, a volte, portarlo a volte anche ad una certa ingenuità. Del resto, la vita di questo segno è legata alla maestà e alla regalità e si occupa con difficoltà delle piccolezze del mondo! D’altro canto

La forza può diventare prevaricazione e autoritarismo, la soddisfazione e il merito rischiano di diventare vanto e ostentazione, il calore si può trasformare facilmente in ira, la gioia di dare può diventare prodigalità, la sicurezza può trasformarsi in esibizionismo, superbia e autoritarismo: gli eccessi sono il più grande rischio per questo segno!

LA PIETRA DEL LEONE: L’OCCHIO DI TIGRE

L’Occhio di tigre è un cristallo regale e trasmettete una sensazione di calore quasi racchiudesse la luce del sole: è la pietra che meglio rappresenta i nati sotto il segno del Leone. Aumenta la forza di volontà permettendo di manifestare nella realtà ciò che si desidera e spingendo a distinguere ciò che si vuole da ciò che veramente è utile per se stessi. È inoltre una pietra eccellente per promuovere i talenti nascosti e sbloccare la creatività. Questa pietra porta ad usare il potere con saggezza, insegnando a riconoscere e a sfruttare le risorse interiori per raggiungere gli obiettivi che ci si prefigge, aiutando a sviluppare il potere attraverso l’autocontrollo e non attraverso il comando degli altri.  L’Occhio di Tigre infine aiuta a risolvere i conflitti mentali, specialmente quelli legati all’orgoglio del Leone, ed aiuta a vedere le situazioni da un punto di vista più ampio senza perdere l’attenzione per i dettagli.

IL TALISMANO DEL LEONE: LA MORGANITE

Il compito del Segno del Leone è esercitare il potere ascoltando il proprio cuore e rimanendo umile. L’energia della Morganite (Berillo Rosa) apre il cuore all’amore incondizionato e dissolve l’egoismo che può bloccare il cammino spirituale del Leone.

LE PIETRE CHE AIUTANO IL LEONE: IL TOPAZIO GIALLO

L’orgoglio è tra le caratteristiche più importanti per questo segno, ed anche il pericolo più grande: se ferito sotto questo aspetto un Leone forte e magnanimo può rischiare di chiudersi a riccio. Il topazio giallo aiuterà a sciogliere i blocchi dovuti all’orgoglio ferito. Inoltre il segno del Leone è famoso per il suo vigore e la sua vitalità, tuttavia ha bisogno di essere stimolato per buttarsi in nuovi progetti e avventure. Il topazio giallo ha la capacità di aiutare a superare i propri limiti aiutando ad ottenere il riconoscimento che desidera stimolando il suo potenziale creativo e portandolo a riconoscere le proprie ricchezze interiori attirando dall’Universo l’aiuto di cui ha bisogno.

LE PIETRE CHE AIUTANO IL LEONE: IL QUARZO ROSA

Il segno del Leone è legato al cuore e vive forti emozioni (soprattutto per quanto riguarda il sesso e la sessualità), che difficilmente riesce a nascondere. Nonostante la forza di carattere, se qualcuno ferisce un nato sotto il segno del Leone egli preferisce ritirarsi nel silenzio e prendere le distanze.  Il quarzo rosa può guarire un cuore ferito: porla sul cuore per lasciare che il dolore scorra via.

LE PIETRE CHE AIUTANO IL LEONE: LA GIADA

Il problema del Sovrano è che spesso si attacca alle cose materiali e agli schemi e rischia di diventare un arido burocrate anziché una guida illuminata. Egli deve imparare a rinnovarsi, a ripartire continuamente per il Viaggio e ritornare con nuova energia e nuovo entusiasmo.  La giada aiuta a essere chiari, modesti e coraggiosi, elimina la paura e aiuta a prendere le giuste decisioni, sempre spingendo verso un rinnovamento positivo, “open mind”.

LE PIETRE CHE AIUTANO IL LEONE: IL RUBINO

Come segno legato al cuore il Leone vive forti emozioni (soprattutto per quanto riguarda il sesso e la sessualità) e difficilmente riesce a nasconderle. Nonostante la forza di carattere, se qualcuno ferisce un nato sotto il segno del Leone, egli preferisce ritirarsi nel silenzio e prendere le distanze. Il Rubino stimola e apre il cuore ai sentimenti e difende dalle persone che prosciugano le energie, i cosiddetti vampiri psichici. Il Rubino incoraggia anche l’espressione delle capacità di leader e rivitalizza la vita sentimentale, di estrema importanza per un Leone, donando l’entusiasmo necessario per buttarsi in nuove relazioni o rinnovarne una già esistente.